Apocalisse e profezia


Il libro profetico Cristiano conosciuto come Apocalisse di Giovanni, Rivelazione o semplicemente Apocalisse dovrebbe interessare la coscienza di ogni Fedele con una priorità inferiore solo ai Vangeli e invece, a causa della sua enigmaticità ed ermetismo, è stato troppo spesso ingiustamente trascurato, sottovalutato o abusato da interpretazioni improprie, insipienti, riduttive.

Eppure esiste da sempre un metodo preciso e naturale per potere interpretare Apocalisse con grande sicurezza e profondità, un metodo semplice e logico di cui già S. Agostino parlò e che è potenzialmente alla portata di tutti. Egli sosteneva che, trovandosi il lettore di fronte ad un passo oscuro delle Scritture, fosse sua cura ricercare in esse altri passi di simile contenuto, altre occorrenze dove quel particolare concetto o vocabolo fossero meglio comprensibili o interpretabili, in diverso contesto, per poi provare ad applicarne il significato al passo di difficile interpretazione.

Proprio tale, semplicissimo metodo, da me applicato istintivamente ed intuitivamente, mi ha consentito negli anni di elaborare uno studio ed un saggio di interpretazione e spiegazione di Apocalisse assolutamente innovativo nel metodo e nelle conclusioni:

Ipotesi e riflessioni sull’ Apocalisse di Giovanni

Sulla fine dei tempi e del mondo

Ipotesi e riflessioni sull’Apocalisse di Giovanni

Questo mio libro è stato scritto con lo spirito di Credente sinceramente affamato di conoscenza di Dio e col solo  scopo di rintracciare e svelare il segreto, evidentemente preziosissimo, celato dietro tanti simboli e misteri, compito che credo di avere sostanzialmente conseguito con successo.

Apocalisse è un libro il cui grandissimo valore ed utilità non sono nemmeno sospettabili dai più, essendo stata edificata tra gli uomini ed esso una barriera di oscuri, assurdi terrori e paure, di fasulle interpretazioni, di nozionismo esasperato, di pregiudizio, di saccenza accademica tanto vasto, quanto inutile allo spirito umano. Nulla di tutto ciò ha mai consentito ai lettori di cogliere e godere del cuore pulsante di questo libro autenticamente profetico e prezioso.

Certo,  un romanzo di Harry Potter risulterà generalmente più accetto che non un “trattato” sull’Apocalisse, anche se devo dire che il mio libro necessita di una lettura non meno appassionata affinchè il lettore possa immergersi e penetrare realmente dietro la cortina dell’esteriore, per vivere il suo mondo interiore attuale e futuro in guisa di una esperienza intellettuale e spirituale ad un tempo, tanto autentica quanto sconvolgente. La speranza motivata che sola può sostenere un’intera esistenza: questo può davvero essere toccato con mano facendo tesoro del mio volume. Il libro è stato scritto usando la massima semplicità possibile e con lo scopo di poter essere da tutti apprezzato, pur richiedendo una buona dose di impegno personale. In particolare, viene affrontato e dipanato estesamente il tema del riconoscimento del Male nelle multiformi maschere della falsa chiesa (Babilonia), del falso bene, del falso dio, alla luce profetica di Apocalisse dimostrando come in essa siano integrate da sempre tutte le Scritture con numerosissimi riferimenti e spiegazioni che conducono il lettore ad intuire, quantomeno, quello che spetta all’umanità per il futuro. La vera difficoltà, riguardo al mio lavoro, non è quindi la comprensione dello stesso bensì il fatto che gli uomini possanno soltanto accorgersi dell’eccezionalità ed utilità assoluta dei suoi genuini contenuti.

Qui l’autore può davvero fare ben poco per convincere o motivare  le persone alla lettura, sia invece il loro Spirito e la loro Preghiera a guidarle nella maniera più giusta.

5 commenti

  1. JOHN COLTRANE said,

    agosto 2, 2009 a 2:02 pm

    @ MARIA. certo che sono opera di DIO: chi è che governa il mondo se non il Signore? Però a me fa vedere che tutti i disastri esteriori sono segno del disastro interiore che procede col passare della vita:la depressione x il non senso delle cose, questo è il vero avvertimento, e conemporneamente questo è il vero (unico) dramma-
    Se no facciamo come i T di Geova! Sia lodato Gesù Cristo.

  2. maria said,

    novembre 19, 2008 a 10:02 pm

    non vi so dire se terremoti o alluvioni siano opere di Dio,se siano dei Suoi ammonimenti,non lo so,certo è che stiamo vivendo sulla terra dei momenti strani..ma scusatemi questa sera ho visto untramonto bellissimo e il mio pensiero è andato a Colui che lo ha fatto.Grazie mio DIO.

  3. Silvio said,

    Mag 19, 2008 a 1:46 pm

    Io sono convinto che si trattino/tratteranno di cataclismi naturali. Lo affermo perchè Dio ha usato nel passato i fenomeni metereologici come strumento per la Sua Santa volontà.
    Non penso quindi che ci possano essere differenze nel caso in cui Lui ci dica: “Io vi perquoterò” oppure “Io vi farò perquotere”; in tutti e due i casi saremo percossi… secondo la Sua volontà e solo a causa del nostro demerito verso di Lui. Cmq, anche oggi basta leggere il sito dell’ ANSA per renderci conto di cosa sta accadendo per il mondo. E comunque, Claudio, io condivido in larga parte ciò che scrivi e ciò che interpreti.
    Silvio.

  4. Mag 13, 2008 a 8:08 am

    Forse!
    Ma il Vangelo avverte che i cataclismi non sono ancora il momento della fine. (Luca 21, 9).
    E poi bisogna stabilire se volesse intendere cataclismi e conflitti materiali oppure spirituali.
    Apocalisse non mira a terrorizzare l’uomo e quindi non si preoccupa tanto di spaventarci con profezie di catastrofi naturali, quanto, invece di farci sapere che l’idolatria, la tendenza inveterata al paganesimo di cuore dell’uomo sono la vera catastrofe, con tutte le conseguenze negative che essa produce a cascata, comprese quelle naturali che in ogni caso sono sempre state parte della nostra vita materiale proprio perchè noi non abbiamo ancora saputo elevarci completamente verso un piano superiore di esistenza.
    Perciò bisogna conoscere Cristo: per poter essere salvati anche da questo.

  5. Silvio said,

    Mag 12, 2008 a 2:39 pm

    Il cielo ha vomitato acqua sulla ex Birmania…
    …oggi la Cina sta toccando con mano l’ira derivante dalla Terra.

    Ci stiamo avvicinando.

    Silvio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: